Ultime notizie

2 Giorni dell’Adriatico

Orienteering per tutti

Domenica 30 Giugno nel Patronato di Eraclea, davanti ad un piatto di pasta (e molto altro), si è svolta la cerimonia conclusiva del Progetto “Solo Per Il Bene Scende in Pista” sostenuta dall’Amministrazione Comunale e col patrocinio del Comitato Italiano Paraolimpico del Veneto e dell’Azienda ULSS 4.

L’iniziativa che coniugava benessere ed inclusione sociale, era rivolta sia a persone normodotate che a persone disabili, che passavano qualche ora all’aria aperta interagendo fra di loro e praticando qualche sport; un’opportunità che permetteva a chi normalmente non può usufruirne di avvicinarsi ad una pratica sportiva sia come elemento di benessere fisico che psicologico.

Da Ottobre a Giugno il Giovedì pomeriggio i fruitori dell’Associazione “Solo per il Bene” si recavano al palazzetto Comunale “PalaLargon” e venivano intrattenuti in iniziative sportive base dalle varie Società Sportive Eracleensi che si alternavano.

Poteva in tutto ciò mancare il “Laguna Nord”? Certo che no; Fabiana e Claudio hanno organizzato proposte di Orienteering sia all’interno della palestra (cattivo tempo) che all’area esterno coinvolgendo i fruitori dell’Associazione. Tutti i partecipanti (una quindicina) hanno dato il max di loro stessi per cercare le “lanterne” e per svolgere gli esercizi proposti trascorrendo così un pomeriggio diverso dalla routine.

Metti un giorno…a Poveglia…l’isola dei misteri!

L'isola all'interno della Laguna
L’isola all’interno della Laguna

Poveglia è un’isola della laguna di Venezia di fronte a  Malamocco.

La sua superficie è di 7,25 ettari, ed è quindi un’isola abbastanza grande nel contesto lagunare.

Da qualche anno, quest’isola abbandonata con case diroccate e gran parte della vegetazione incolta, sarebbe la più infestata al mondo da presenze ultraterrene: spiriti maligni, fantasmi di morti di pestilenze, vittime senza pace di folli esperimenti psichiatrici e chi ne ha più ne metta. Questa nomea, apparsa qualche anno fa nella cronaca cittadina dei quotidiani locali, deriva dall’avventura corsa da 5 ragazzi americani tratti in salvo dai vigili del fuoco, dopo aver trascorso una notte movimentata sull’isola. In realtà per i veneziani Poveglia è sempre stato il posto più tranquillo del mondo, dove far giocare i bambini o organizzare una grigliata di branzini in compagnia di amici…fino a quando hanno scoperto che l’ isola era zeppa di fantasmi inquieti…. Colpa di una nota trasmissione televisiva americana che nel 2009 aveva girato una puntata a Poveglia a caccia di fantasmi, tanto che l’isola è diventata….l’isola dei Fantasmi.

Carta di Poveglia Nord
Carta dei Poveglia Nord

Il 5 giugno 2019, alcune classi dell’istituto comprensivo Franca Ongaro del Lido di Venezia sono sbarcate sull’isola per partecipare ad una serie di attività didattico-sportivo tra cui l’Orienteering. Già perché la nostra Associazione ha collaborato nella realizzazione del Progetto “Poveglia-Storie di fantasmi ed altro”. Ogni classe ha partecipato ad una caccia …non ai fantasmi…ma alle giuste lanterne poste in particolari zone dell’isola. Una sorta di Orienteering di precisione, dove i ragazzi dovevano confrontare mappa e lanterne poste in piazzole opportunamente indicate. Ogni gruppo di 5-6 studenti accompagnati da Giuseppe, Vittoriano, Giovanni e Claudio, individuava il percorso più opportuno per raggiungere i luoghi indicati sulla mappa e per indicare la giusta lanterna.

Il terreno, abbastanza tecnico, con una vegetazione folta, data la stagione, con qualche traccia di sentieri, si è rivelato interessante e adatto per attività di perfezionamento della tecnica di movimento con carta e bussola.

In contemporanea, gli studenti si sono sfidati in una regata di voga alla veneta e altri gruppi hanno effettuato una escursione botanica.

Una bella giornata trascorsa in una delle isole più belle della Laguna di Venezia.

E i fantasmi?

Beh! Era di giorno quindi non si sono fatti sentire, ma Claudio, Giovanni, Giuseppe e Vittoriano, che hanno ispezionato l’isola in lungo ed in largo, assicurano che i fantasmi ci sono veramente…ma sono tutti buoni! Provare per credere.